Ma voi li realizzate i vostri sogni?


Fin da piccola ho sempre sognato ad occhi aperti.
Fantasticavo su storie di qualsiasi tipo. Sognavo di essere una coraggiosa sopravvissuta a una non meglio identificata apocalisse, in sella a una moto. Che all’occorrenza diventava una bicicletta perchè si sa, le moto fanno casino e attirano i nemici.
Rimanevo chiusa in un bunker dopo una guerra atomica.
O semplicemente immaginavo una vita frenetica fatta di viaggi e posti meravigliosi!

Nel corso della mia vita sono fortunatamente riuscita a realizzare un sacco dei miei desideri.
La maggior parte dei quali riguardava viaggi!
Ricordo il primo importante viaggio della mia vita, sognato per anni; desiderato da quando avevo 8 anni: gli Stati Uniti!
A 21 anni finalmente realizzavo quel sogno e volavo a Los Angeles. Dove poi sono tornata altre 2 volte, visitando anche altre città come Las Vegas, San Francisco, Santa barbara e posti splendidi quali Canyons e Parchi naturali.

L’altro viaggio di una vita, fu in Giappone. Come ogni nerd che si rispetti, l’ho sognato per anni, e quando sono riuscita ad andarci, il cuore mi esplodeva in petto e l’emozione di trovarmi realmente lì mi toglieva il fiato quasi! Da vera malata ci sono tornata ancora e ancora; perchè si sa, dopo un po’ viene il mal di Giappone, e ci devi tornare!

Mano a mano che ho realizzato i miei desideri però mi sono resa conto che l’entusiasmo, il battito accelerato, hanno lasciato spazio ad altri sentimenti.
Diversi. Una volta, quando premevo il fatidico “book now” per accaparrarmi il fatidico biglietto aereo, sentivo brividi di gioia e adrenalina.
Ora è tutto molto più… come dire, SMORTO. I sentimenti sembrano ovattati, non provo più quella sensazione di esaltazione e felicità.
E’ più qualcosa del tipo “meh… ok… vabbuò. Ho prenotato il viaggio. Che metto in valigia?”
Mi chiedo se qualcun altro si è mai sentito così; come se il partire per un viaggio vi desse le stesse emozioni di un giro al centro commerciale.
Ultimamente a me capita così. Non riesco ad avere l’entusiasmo di una volta. Sarà che funziona come una droga, lo sballo delle prime volte ha lasciato il posto all’abitudine! XD
Non riesco a stare ferma per più di qualche mese, poi devo per forza ripartire, e più viaggio e meno “sento” emozioni.
Però, più viaggio più voglio partire.

Una volta partita mi diverto, vivo al 100% l’esperienza, faccio le cose che non avevo fatto la volta precedente (nel caso visiti un posto già visto) o rifaccio quelle cose che mi erano tanto piaciute! In questo modo che ogni viaggio mi lasci dentro nuove emozioni e ricordi. E riesco a godermelo appieno.

Vabbè. Son complicata lo so.
In ogni caso ho di nuovo prenotato per il viaggio dei miei sogni. Uno dei tanti. Ma forse il più vecchio. Quello che ho sempre desiderato da quando avevo 5 anni.

Un saluto, la vostra più confusa che mai Len.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...